mercoledì 31 ottobre 2012

Per una volta parliamo di noi

Si è verificato nei giorni scorsi nel comune di Porto Venere uno spiacevole episodio ai nostri danni.

Qualcuno ha utilizzato il post di Affari e politica pubblicato sul blog e ne ha fatto un volantino premettendo al nostro scritto una frase che giudichiamo sciocca e inutile e firmando con una sigla sconosciuta, cioè in pratica ha diffuso un volantino anonimo.
Desideriamo prendere le distanze da tale modo di operare prima di tutto nel metodo: ogni scritto dell'Associazione ne porta la firma ed è chiaramente riconducibile a noi, l'anonimato è un modus operandi che non ci appartiene. Siamo lieti di sapere che il nostro scritto ha suscitato interesse ma vorremmo che la condivisione o il rigetto dei concetti espressi avvenisse con la piena assunzione di responsabilità degli scriventi.
Nel merito riteniamo di essere stati danneggiati poiché l'autore o gli autori del volantino hanno ridotto il nostro scritto, che voleva portare alla luce un  certo modo di intendere la politica e l'amministrare, ad un pruriginoso pettegolezzo. Desideriamo ribadire che il contenuto del nostro scritto pubblicato sul blog dell’Associazione è assolutamente vero, verificabile su documenti ufficiali a disposizione di chiunque volesse vederli.
Per parte nostra continueremo nella operazione di trasparenza e informazione inaugurata con quel post e riteniamo che azioni come quella dell'anonimo divulgatore si  (s)qualifichino da sole.

2 commenti:

  1. enrico pandolfo5 novembre 2012 11:27

    Quando ad una critica si replica sulla forma e non sui contenuti,si elude il tema.Il gioco è vecchio,ma delle due,una :o si è incapaci di confutare l'argomento con altrettante prove o si conferma la scarsa considerazione concessa al cittadino-elettore.Ma ora la situazione non è più quella del 2008 con la firma di una cambiale in bianco per 5 anni.Nel 2013 il cittadino-elettore pretenderà l'incasso di quella cambiale,che non onorata,va protestata e non rinnovata.Alle critiche documentate si replica con argomenti,non con minacce.
    Ma non era cominciato con "parla con noi"?
    enrico pandolfo

    RispondiElimina
  2. Pur non condividendo il modo con cui si è fatto riferimento a ciò che era stato scritto sul blog, ritengo comunque importante sapere che la questione ha suscitato interesse .
    Penso sempre che le faccende che riguardano i cittadini meritino attenzione e che sia fondamentale per una decente democrazia ,garantire un ‘informazione costante nella speranza che questa generi confronto, discussione e possibilmente aiuti tutti noi a comprendere meglio ciò che troppo spesso passa sopra le nostre teste
    Purtroppo in questi anni i momenti di pubblico confronto si sono ridotti “al lumicino” e ciò è ovunque buona cosa per chi vuol cittadini “avvezzi ad ubbidir tacendo” .
    Noi, per quel che ci riguarda, almeno quel lumicino vorremmo tenerlo sempre acceso. Mi piacerebbe dunque che il volantino diventasse un’occasione per poter conoscere altre persone
    Con le quali scambiare opinioni e approfondire.
    Perciò fatevi vivi
    Grazie
    Betti
    .

    RispondiElimina